HOME > I MATERIALI > IL LEGNO

Il legno, meglio di qualunque altro materiale, trasmette una piacevole sensazione di calore, eleganza e natura.

Nonsoloferro usa legni di grande qualità sia nazionali, come ginepro, olivo e quercia, che tropicali, come mogano ed afrormosia, che, armonizzandosi perfettamente col sughero e col ferro battuto, donano grande personalità, bellezza e resistenza nel tempo sia a carri e calessi che all'oggettistica ed ai complementi di arredamento.


Abete (Picea abies)



è il grande albero che forma tutte le foreste dell'emisfero boreale e fornisce la maggiore quantità di legno. Viene anche chiamato peccio. In Europa va dalla Scandinavia, alle Alpi, ai Balcani. In Italia vive anche in qualche località appenninica, tra i 100 e i 2.000 metri. Altezza fino a 50 metri
Usi: Il legno è bianco, con sfumature gialle, tenero e lucido. Si utilizza per i lavori più comuni di falegnameria

.


Afrormosia (Pericopsis elata)



albero tropicale simile al tek, proveniente dalla fascia circondante il Golfo di Guinea, dalla Costa d'Avorio al Bacino del Congo.
Usi: legno di grande qualità, utilizzato principalmente per costruzione di mobili e impiallacciature, pregiata falegnameria d'interni e sovrastrutture d'imbarcazioni.


Castagno (Castanea sativa)



è un albero longevo predilige i luoghi di montagna ad altitudini medio basse fino ai 1200 metri circa dove forma estesi boschi insieme a carpino e roverella. può raggiungere anche i 30 metri.
Chioma
: ampia molto ramificata, rotondeggiante e nel caso di alberi secolari può arrivare a misurare 50 metri di circonferenza.
Usi: particolarmente pregiato sia per l’alta concentrazione di tannino - e per questo anticamente era assai richiesto dalle concerie – sia per la realizzazione di mobili, infissi ed attrezzi, che come travatura e copertura degli edifici.


Faggio (Fagus sylvatica)



è un albero delle foreste; è pure piantato come ornamento, come riparo e per il legno. Altezza massima 30 m.
Chioma
: slanciata e conica, diventa con l'età arrotondata con rami espansi.
Usi: il legno, forte, duro, a bella venatura, è usato per mobili ed oggetti torniti.


Ginepro (Juniperus communis)



si trova in boschi, boscaglie, pascoli, sulle rupi e nelle zone collinari fino all'alta montagna, ma addirittura in riva al mare. Spesso arbustivo, può raggiungere i 5 - 6 metri.
Chioma: colonnare sempreverde.
Usi: il legno duro compatto e a grana fine è usato in falegnameria e per lavori al tornio perché di facile lavorazione. Il ginepro comune era utilizzato come albero di Natale e poi bruciato nelle stufe lasciava un gradevole profumo.


Rovere (Quercus petraea)



E’ diffusissima fino ai 1300 metri di altitudine, tollera abbastanza bene il freddo. Preferisce terreni freschi e profondi. Altezza 15-40 metri.
Usi: il legno di rovere veniva impiegato per la realizzazione delle navi e di palificazioni subacquee, in quanto particolarmente resistente all’acqua. Oggi il legno di rovere è particolarmente richiesto per la costruzione di botti, traversine ferroviarie e mobili.

 


NONSOLOFERRO
Artigianalmente Contemporaneo
Via Carlo Sanna, 54
09040 Senorbì (CA) ITALIA

Tel. (+39) 070 9829017
info@nonsoloferro.it

NUOVO SHOW ROOM: Str. St. 128 km 20,6 Senorbì (CA)